Chi Sono

Ciao Sono ALEANDRO MARCONI

Ogni volta che mio padre mi racconta la vita di mio nonno mi vengono ancora i brividi… A soli 18 anni partì in cerca di lavoro per l’Argentina e lì conobbe mia nonna. Dopo una vita di sacrifici e con una famiglia di 6 figli decise oramai pensionato di tornare nella sua tanto amata terra: l’Italia. Qui mio padre ha svolto per oltre 40 anni l’attività di operaio edile, mentre mia madre faceva le pulizie presso le case dei benestanti della città. Nel 1977 decisero finalmente di mettermi al mondo.

Essendo figlio unico, pur non vivendo nell’oro hanno sempre cercato di non farmi mancare nulla, ma vedendo i sacrifici che facevano ho sempre cercato di pesare il meno possibile sulle loro spalle.
Quando frequentavo il liceo, i compagni mi hanno soprannominato ‘Mister Millionaire’, non per le mie possibilità economiche, tutt’altro, bensì per le mie spiccate abilità nel fiutare l’affare su ogni situazione si verificasse.
In seconda liceo, nell’intervallo vendevo il famoso drink energetico Red Bull che fino ad allora in Italia era sconosciuto. Il sabato pomeriggio invece mi recavo in un mercato milanese a vendere ai commercianti pantaloni acquistati ad un ottimo prezzo presso un’azienda tessile comasca. Intanto divoravo libri e riviste che parlavano del mio mito ‘Warren Buffet’. Terminato il liceo volevo a tutti i costi iscrivermi all’Università di Cambridge, ma il costo era davvero insostenibile per la mia famiglia. Grazie allora ad una borsa di studi e a grandi sacrifici da parte mia mi sono iscritto all’Università Bocconi di Milano, laureandomi in soli 4 anni col voto di 110 e Lode. Fu proprio allora che mi appassionai di Trading Online, operando con pochi dollari sul mercato delle materie prime americane, in particolare sulle granaglie dato che notai cicli stagionali che si ripetevano annualmente. Appena terminata l’università sono stato contattato ed assunto da una famosa banca inglese.
Dopo soli 2 mesi di lavoro a Londra mi hanno offerto la possibilità di frequentare a loro spese un master in Financial Banking ad Harward. In quei 6 mesi ho davvero capito di quanto si possa guadagnare in borsa con tecniche relativamente semplici. Il punto più importante è avere una strategia corretta. Al termine del master ho chiesto ed ottenuto di lavorare presso la Borsa di Milano come responsabile broker collegato all’istituto inglese.
Pur essendo pagato molto bene, c’era in me uno sfrenato desiderio di dare un taglio alla mia vita, di non dover più dar conto a nessuno, di non dover giustificare più le mie azioni: ho così deciso di licenziarmi e diventare padrone della mia vita! Sono così diventato un trader a tempo pieno.

Ora con un pc ed una connessione internet lavoro quando voglio e da dove voglio, guadagnando tanti tanti soldi in borsa.

Ciao da

I commenti sono disattivati